Cronaca Italia

Aurora Masato, la bimba senza risarcimento: invalida dopo un incidente stradale

aurora-invalida-inps

La piccola Aurora prima e dopo l’incidente (foto autorizzate dalla famiglia)

DOLO (VENEZIA) – Nessun risarcimento alla piccola Aurora Masato. La piccola è in sedia a rotelle dal 2013, dopo l’incidente stradale causato da un uomo che guidava sotto l’effetto di stupefacenti e che ha centrato l’auto guidata dalla mamma di Aurora. Da allora è guerra legale con l’Inps. Accade a Dolo, in provincia di Venezia, dove è in atto una continua guerra legale contro le assicurazioni e contro l’Inps per ottenere un risarcimento dovuto e una pensione di invalidità che è stata prima concessa e poi revocata per ben due volte.

La notizia viene riportata da Alessandro Abbadir per La Nuova Venezia che scrive:

Dopo l’incidente per la bimba sono seguite cure in diversi centri specializzati. Nel frattempo lo stesso Pellizza, che con rito abbreviato è stato condannato a 2 anni di reclusione, pena sospesa, ha fatto ricorso in appello contro la condanna, puntando forse alla prescrizione della già lieve condanna avuta con le leggi precedenti l’introduzione del reato di omicidio stradale.

«Chiediamo all’assicurazione», spiega la mamma Tania Maritan, «che si metta una mano sulla coscienza. Finora ha risposto in modo del tutto insoddisfacente in termini di anticipi alle nostre richieste di risarcimento. Chiediamo all’assicurazione che ci dia il massimale previsto per i terribili danni patiti da me e da mia figlia Aurora, e cioè 5 milioni di euro».Gli avvocati della famiglia ricordano come le cure per migliorare le condizioni e la qualità della vita della piccola Aurora sono costosissime. Nei mesi scorsi, una nuova speranza per la bambina è arrivata dai contatti avuti con cliniche specializzate negli Stati Uniti, dove Aurora era stata visitata grazie ad una colletta.

 

To Top