Australia: chiuso con centinaia di ragni velenosi per beneficenza

Pubblicato il 15 Novembre 2010 13:56 | Ultimo aggiornamento: 15 Novembre 2010 14:01

Per tre settimane vivrà chiuso in una angusta vetrina in compagnia di 400 ragni, molti dei quali velenosi: la trovata (benefica) è di commerciante di Melbourne, in Australia, soprannominato già prima di iniziare ”Spiderman”, e che intende compiere l’impresa nella vetrina del suo negozio di opali e pietre per raccogliere fondi da destinare ad un’opera di carità per bambini orfani.

Nick ”Spiderman” Le Soeuf, che punta a raccogliere 50.000 dollari australiani, avrà fra i suoi compagni il temibile ragno ”huntsman”, simile a una tarantola ma con un’apertura delle zampe che può raggiungere i 30 cm, e il ragno ”redneck”, dal morso potenzialmente letale.

”Sono un po’ pazzo a fare questo. I ragni redneck sono mortali, anche se nessuno è morto da molto tempo perché l’antidoto al suo veleno è stato realizzato decine d’anni fa”, ha detto Le Soeuf, che vanta di essere già stato morso da diversi serpenti velenosi, da razze e altri esseri marini pericolosi, ”ma mai da ragni”.

Ma lui dice di essere tranquillo, fiducioso che non verrà morso. E in ogni caso terrà con sé grilli e altri insetti da dare in pasto agli aracnidi affamati. Il tempo, spiega, lo trascorrerà a scrivere e a tagliare opali, il suo vero mestiere, mentre la gente dalla strada lo potrà vedere ogni giorno, come in un reality show.

[gmap]