Australia. Ritrovate le 4 sorelle contese: saranno affidate al padre in Italia

Pubblicato il 22 Maggio 2012 12:51 | Ultimo aggiornamento: 22 Maggio 2012 13:27

SYDNEY – Ancora colpi di scena nella disputa internazionale di affidamento di quattro sorelle, che la madre australiana teneva nascoste contro una sentenza del Tribunale di Famiglia, che ordinava di restituirle al padre in Italia. Ieri sera la polizia ha fatto irruzione in una proprieta' della Sunshine Coast del Queensland, dove ha trovato insieme alla loro bisnonna le ragazze, di eta' fra 9 e 14 anni, e le ha prese in consegna.

Oggi tuttavia un legale incaricato dalla madre ha sostenuto con successo presso l'Alta Corte che alle ragazze non era stata accordata una valida rappresentanza legale e ha ottenuto che restino in Australia finche' la corte stessa non avra' esaminato l'appello presentato dalla madre contro la sentenza del Tribunale di Famiglia.

Le sorelle erano nascoste dalla settimana scorsa, quando avrebbero dovuto essere consegnate al padre, Tommaso Vincenti di 35 anni, per tornare con lui in Italia. Da due anni vivevano con la madre, Laura Garrett di 32 anni, la quale sostiene che l'ex marito e' violento e mentalmente instabile.

Nonostante le ragazze avessero dichiarato di voler restare con la madre, il Tribunale di Famiglia aveva stabilito che la madre era in violazione della Convenzione dell'Aia contro il sequestro di minori, non avendo ricevuto il consenso legale dell'ex marito quando aveva lasciato l'Italia con le figlie nel 2010, dichiarando di partire solo per una vacanza di un mese.