Autopsia per la ballerina di night uccisa: fermato il compagno

Pubblicato il 29 Gennaio 2012 14:16 | Ultimo aggiornamento: 29 Gennaio 2012 14:57

CIVITANOVA MARCHE (MACERATA)- E' in corso presso l'ospedale di Civitanova Marche l'autopsia sul corpo di Andreea Christina Marin, la ballerina romena di 22 anni uccisa a bastonate e trovata morta sulla spiaggia di Porto Potenza Picena.

Con l'accusa di concorso in omicidio volontario aggravato da crudelta' e da futili motivi i carabinieri hanno fermato il compagno cinquantasettenne della donna, Sandro Carelli,separato e pensionato, il figlio di lui Valentino, 22 anni, e due presunti complici di 26 anni: Sebastian Capparucci, nato in Polonia, ma adottato da un noto medico della zona, e Silvio Giarmana', tutti disoccupati, residenti a Porto Potenza.

Dall'esame autoptico, condotto dal medico legale Antonio Tombolini, dovrebbero emergere ulteriori particolari sulla dinamica dell'omicidio. La vittima e' stata aggredita la notte tra giovedi' e venerdi', appena tornata dal lavoro in un locale notturno di Porto Recanati, all'interno del condominio di Porto Potenza Picena, dove abitava da circa un mese. Con la testa coperta da un sacchetto di plastica e' stata presa a bastonate nell' ascensore, poi portata in spiaggia, forse gia' morta oppure agonizzante e finita li'.

Tra i punti da chiarire la presenza sul luogo del delitto di tutti e 4 fermati. Il cadavere e' stato trovato venerdi' mattina da un passante che portava a spasso il cane. Nel giro di qualche ora, i carabinieri sono risaliti a Carelli e ai tre giovani. L'udienza di convalida da parte del gip dovrebbe svolgersi domani.