Autovelox: in arrivo valanga di ricorsi. Il modulo per far annullare le multe

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 giugno 2015 12:47 | Ultimo aggiornamento: 22 giugno 2015 12:47
Autovelox: in arrivo valanga di ricorsi. Il modulo per far annullare le multe

Autovelox: in arrivo valanga di ricorsi. Il modulo per far annullare le multe

ROMA – Autovelox: in arrivo valanga di ricorsi. Il modulo per far annullare le multe. Si affilano le armi legali dopo la sentenza della Corte Costituzionale che stabilisce come gli autovelox, ai fini della correttezza delle multe elevate, debbano essere obbligatoriamente sottoposti a verifiche e tarature periodiche (e da oggi in poi, senza l’indicazione dell’ultima taratura la multa è già impugnabile).

“E’ evidente come, dopo la sentenza della Consulta (il palazzo della Corte Costituzionale, ndr), le multe elevate da apparecchi non verificati e tarati siano assolutamente nulle – afferma il Presidente del Codacons Carlo Rienzi – Questa sentenza apre uno scenario senza precedenti: sarà possibile ora ottenere l’annullamento di migliaia e migliaia di multe per eccesso di velocità, laddove i Comuni non abbiano eseguito la manutenzione prevista dalla Corte Costituzionale”.

E il Codacons annuncia l’arrivo di una valanga di ricorsi a tutela degli automobilisti. “Siamo a favore della sicurezza stradale, ma contro lo strumento dell’autovelox, a maggior ragione se viene utilizzato dalle amministrazioni comunali al solo scopo di far cassa”. Su L’Eco di Bergamo anche le iniziative dell’associazione consumatori Adusbef.

5 x 1000

Chi non ha ancora pagato, dicono dall’Adusbef, aspetti: sul sito dell’associazione sarà presto disponibile un modulo scaricabile che dovrà essere inviato all’autorità che ha emesso la multa chiedendo, sulla base della recente sentenza, che la multa sia annullata in autotutela. (L’Eco di Bergamo).