Avella. Miss Italia “benedetta”: alle finali anche don Riccardo in giuria

di Redazione Blitz
Pubblicato il 24 Giugno 2013 14:20 | Ultimo aggiornamento: 24 Giugno 2013 14:20
Avella. Miss Italia "benedetta": alle finali anche don Riccardo in giuria

Avella. Miss Italia “benedetta”: alle finali anche don Riccardo in giuria

AVELLINO – Una finalista provinciale di Miss Italia “benedetta”. Tra i giudici che hanno incoronato Rosalia Cerlino come finalista del concorso per la provincia di Avellino, c’era anche don Riccardo Pecchia. Casalinghe, istruttori di fitness, studentesse, giornalisti, avvocati e un sacerdote che hanno scelto la più bella che prenderà parte al concorso nazionale Miss Italia.

Rosalia è una studentessa presso l’Istituto Alberghiero di Quarto, Napoli, e tra chi l’ha scelta c’era anche don Riccardo, quarantenne sacerdote la cui famiglia è originaria e vive ad Avella.

Don Riccardo, ordinato nel 2006, dopo una esperienza di vice-parroco a Ladispoli, in provincia di Roma, è stato incardinato nel Santuario della Basilica Pontificia di Pompei, dove tuttora risiede. Prima che la vocazione prendesse il sopravvento, il sacerdote aveva dinanzi a sé una promettente carriera di stilista che lo aveva portato a lavorare con importanti maison come Fendi.

Senza timori, don Riccardo si è presentato in clergyman e ha preso posto nel settore riservato alla giuria nell’Anfiteatro romano di Avella, dove si è svolta la manifestazione al termine della quale si è lasciato immortalare sul palco insieme agli organizzatori della manifestazione e alla reginetta della serata.

Poco distante dal palco, avveniva la protesta nei confronti degli amministratori comunali per la concessione dell’Anfiteatro che ha visto protagonisti i giovani delle locali associazioni culturali alle quali la suggestiva location verrebbe puntualmente negata.