Avellino, Dario è morto. Tifoso di 17 anni, appena si svegliò dal coma chiese di vedere Juventus-Napoli

di Redazione Blitz
Pubblicato il 12 febbraio 2019 13:44 | Ultimo aggiornamento: 12 febbraio 2019 13:44
Avellino, Dario è morto. Tifoso di 17 anni, appena si svegliò dal coma chiese di vedere Juventus-Napoli

Avellino, Dario è morto. Tifoso di 17 anni, appena si svegliò dal coma chiese di vedere Juventus-Napoli

NAPOLI – Non ce l’ha fatta Dario, il tifoso azzurro di 17 anni che lo scorso 29 settembre, appena svegliatosi dal coma in cui era a causa di una grave malattia, aveva chiesto ai medici di poter vedere la partita Juventus-Napoli.

Il giovane, originario di Castelvolturno, uno dei comuni della provincia di Caserta che si trovano nella cosiddetta “terra dei fiochi”, si è spento nell’ospedale Moscati di Avellino dove era ricoverato, circondato dai suoi cari.

I suoi familiari hanno rispettato il suo credo calcistico, che lo ha sostenuto in questi anni difficili durante i quali ha combattuto contro la malattia, e hanno scelto di seppellirlo con la tuta della squadra del cuore. Anche il vice presidente del Napoli, Edoardo de Laurentiis, ha inviato un messaggio di cordoglio ai suoi parenti.

I funerali di Dario si terranno a Caivano, in provincia di Napoli, città dove è nata la madre di Dario. A celebrarli sarà il parroco anti-roghi don Maurizio Patriciello.