Aversa, assalto alla filiale Bnl: feriti un poliziotto e una guardia giurata

di redazione Blitz
Pubblicato il 11 Maggio 2020 12:03 | Ultimo aggiornamento: 11 Maggio 2020 13:06
Aversa, assalto alla filiale Bnl: ferite due guardie giurate

Aversa, assalto alla filiale Bnl: ferite due guardie giurate

CASERTA  –  Assalto lunedì mattina, 11 maggio, filiale della banca Bnl di via Kennedy ad Aversa (Caserta).

Il colpo è stato compiuto poco dopo le 10 di mattina: almeno tre persone hanno atteso il momento dell’arrivo del portavalori e hanno fatto irruzione.

Sono stati esplosi diversi colpi di pistola e kalashnikov: un poliziotto fuori servizio, soprintendente della Polizia ferroviaria presente in quel momento in banca, e una guardia giurata sono stati feriti alle gambe e sono state trasportate all’ospedale Moscati di Aversa.

Secondo quanto scrive Fanpage, sia il vigilante sia l’agente fuori servizio avrebbero reagito e da lì sarebbe nata la sparatoria. 

Secondo alcuni testimoni sarebbero state esplose anche raffiche di mitra. 

I rapinatori avrebbero sparato alla guardia giurata, sottraendole la pistola, e avrebbero ferito il poliziotto alle gambe e alla pancia. 

I due feriti sono stati a quel punto soccorsi e trasportati in ospedale.

Intanto con il passare dei minuti la dinamica si va chiarendo: i banditi, con il volto coperto, hanno agito non appena il vigilante è sceso dal furgone con un plico, prima dunque che entrasse in banca, sottraendogli la pistola d’ordinanza ma provocando la reazione dello stessa guardia e dell’agente della Polfer che in fila con altre persone.

I banditi avrebbero esploso numerosi colpi, probabilmente con un kalashnikov, ma la circostanza è ancora in fase di verifica.

Sono poi fuggiti con un’auto condotta forse da un quarto elemento della banda.

A novembre un’altra rapina, ma meno cruenta, aveva interessato la filiale dell’Unicredit posta nella centralissima piazza Vittorio Emanuele. 

In quell’occasione la banda formata da una decina di banditi provenienti dai comuni dell’area nord di Napoli aveva bloccato ogni accesso al centro cittadino mettendo di traverso in strada camion e auto, e aveva portato via le cassette di sicurezza.

I banditi sono stati quasi tutti arrestati nel febbraio scorso. (Fonti: Ansa, Agi, Cronaca Caserta)