Aversa, detenuto di Poggioreale tenta di impiccarsi in tribunale

di Redazione Blitz
Pubblicato il 8 Luglio 2020 14:21 | Ultimo aggiornamento: 8 Luglio 2020 14:21
Aversa, foto d'archivio Ansa di una ambulanza

Aversa, detenuto di Poggioreale tenta di impiccarsi in tribunale (foto Ansa)

Un detenuto di Poggioreale ha tentato di togliersi la vita nella camera di sicurezza del tribunale di Aversa.

 Un detenuto di origini napoletane, cinquantenne, proveniente dal carcere di Poggioreale, in attesa dell’udienza a suo carico per maltrattamenti in famiglia, mentre si trovava nella camera di sicurezza del tribunale di Napoli Nord ad Aversa ha cercato di impiccarsi utilizzando le stringhe delle scarpe.

A riferire l’episodio di tentato suicidio è il segretario nazionale Sappe per la Campania, Emilio Fattorello.

Fattorello ha spiegato che il detenuto è salvo “grazie al tempestivo e professionale intervento del personale della Polizia penitenziaria in servizio”.

Il detenuto è “stato ricoverato in via di urgenza” all’ospedale civile di Aversa.

L’uomo, secondo le prime notizie, non è in gravi condizioni e non è in pericolo di morte.

Secondo il segretario generale del Sappe, Donato Capece, “l’ennesimo tentato suicidio di una persona detenuta, per fortuna sventato dalla professionalità ed attenzione dei poliziotti, dimostra come i problemi sociali e umani permangono, eccome, nei penitenziari.

Negli ultimi 20 anni le donne e gli uomini della Polizia Penitenziaria hanno sventato, nelle carceri del Paese, più di 21mila tentati suicidi.

Ma non solo. Hanno anche impedito “che quasi 170mila atti di autolesionismo potessero avere nefaste conseguenze”. (Fonte: Agi).