Aversa, movida violenta: lite con spari e un ferito, arrestati due ventenni

di redazione Blitz
Pubblicato il 20 Giugno 2020 16:11 | Ultimo aggiornamento: 20 Giugno 2020 16:12
Aversa, movida violenta: lite tra ragazzi finisce in sparatoria

Aversa, movida violenta: lite con spari e un ferito, arrestati due ventenni (Foto Ansa)

CASERTA – Movida violenta ad Aversa, in provincia di Caserta, dove una lite furibonda è finita con un ferito da arma da fuoco.

Due le misure cautelari emesse dal gip di Napoli Nord dopo indagini dei carabinieri. In carcere e ai domiciliari sono finiti rispettivamente un ragazzo di 20 anni e uno di 21,  entrambi residenti a Casapesenna.

Il primo deve rispondere di tentato omicidio e lesioni personali con l’aggravante di avere agito per futili motivi, ed entrambi, in concorso tra loro, di detenzione e porto illegale di armi.

Il 6 giugno scorso, in un noto bar di Aversa, centro di aggregazione della movida cittadina, è nata una discussione tra il ventunenne indagato e un avventore minorenne, lite che ha coinvolto gli amici di ciascuno dei due.

Il minorenne ha estratto un coltello, mentre il suo avversario una pistola che portava nella cintola. I due gruppi antagonisti vennero fatti uscire dal locale, ma una volta all’esterno, il ventenne indagato per tentato omicidio si è impossessato della pistola dell’amico e, dopo avere inserito il colpo in canna e puntato l’arma al petto un altro ragazzo intervenuto per cercare di placare gli animi, ha sparato contro di lui, ferendolo alla gamba grazie a un rapido intervento di un altro ragazzo del gruppo che, spostando il braccio del suo amico verso il basso, ha deviato il colpo.

Alle indagini sono stati utili i filmati registrati dalle telecamere di sorveglianza del locale e la denuncia sporta dalla vittima, insieme alle dichiarazioni di un testimone. (Fonte: Agi).