Avezzano: ragazza di 16 anni attirata in una trappola e stuprata dal branco

di Redazione Blitz
Pubblicato il 6 settembre 2018 11:41 | Ultimo aggiornamento: 6 settembre 2018 11:41
Avezzano: ragazza di 16 anni attirata in una trappola e stuprata dal branco

Avezzano: ragazza di 16 anni attirata in una trappola e stuprata dal branco

AVEZZANO (L’AQUILA) – Ragazza di 16 anni attirata in una trappola e stuprata dal branco. Sono tre marocchini, tutti regolari e maggiorenni, i presunti autori dello stupro della ragazza 16enne, italiana, avvenuto a dicembre dello scorso anno in un vicolo di un paese a pochi chilometri da Avezzano (L’Aquila). Il drammatico episodio, emerso solo ora dal riserbo delle indagini, verrà ricostruito a giorni, davanti al Gip del Tribunale di Avezzano, durante un incidente probatorio. Due gli indagati (il terzo sembrerebbe irreperibile) per violenza sessuale.

Come riporta Manlio Biancone per Il Mattino, gli stranieri conoscevano la ragazza e sembra che la frequentassero anche da qualche mese. Decisivo è stato il racconto della minorenne prima al padre e alla madre e poi ai militari che hanno raccolto una dettagliata denuncia. Dopo la segnalazione al magistrato inquirente sono state attivate subito le indagini e sono stati rintracciati i due extracomunitari. Il terzo giovane invece sembra che sia riuscito a far perdere le tracce.

Nella richiesta della Procura al Gip si legge: “Il gruppo costringeva la minore a seguirli in un vicolo con una scusa uno la spogliava e la costringeva ad un rapporto sessuale”. Al termine del rapporto il gruppo le avrebbe intimato: “Non dire nulla del rapporto sessuale altrimenti ti faremo del male”. Lei, sconvolta, li avrebbe anche rassicurati dicendo che non avrebbe detto nulla. Secondo il magistrato i due avevano “pianificato la violenza” nei minimi dettagli.

5 x 1000