Avola, Loredana Lopiano uccisa a coltellate davanti la porta della sua casa

di Redazione Blitz
Pubblicato il 27 settembre 2018 10:55 | Ultimo aggiornamento: 28 settembre 2018 9:40
Loredana Lo Piano uccisa sulla porta di casa ad Avola

Avola, Loredana Lopiano uccisa a coltellate davanti la porta della sua casa

SIRACUSA – Accoltellata a morte davanti alla porta della sua casa nel pieno centro di Avola, comune in provincia di Siracusa. Loredana Lopiano, infermiera di 47 anni, la mattina del 27 settembre ha aperto la porta al suo assassino, che le ha inflitto diverse coltellate al collo. Subito sono scattati i soccorsi, ma per la donna non c’è stato nulla da fare.

Secondo una prima ricostruzione, l’omicidio è avvenuto intorno alle 7.30 del mattino di giovedì, quando la donna ha aperto la porta della sua casa in via Savonarola ed è stata accoltellata più volte. Il marito era già uscito di casa per andare a lavoro. Era in casa la figlia diciottenne, che si trova in stato di shock dopo aver dato l’allarme.

Loredana lavorava nel reparto di Oncologia dell’ospedale Di Maria di Avola e nonostante l’arrivo dei soccorsi per lei non c’è stato nulla da fare. E’ stata accoltellata al collo ed è morta in poco tempo in una pozza di sangue proprio sull’asfalto davanti la porta della sua casa. 

Sul posto sono intervenuti carabinieri e agenti di polizia che indagano per ricostruire l’accaduto e trovare l’assassino. Il movente non è ancora chiaro, ma per il sito Ragusa News si tratterebbe di un delitto maturato in ambito familiare e al momento il fidanzato della figlia sarebbe ricercato. Si tratta di un ragazzo di 19 anni che la famiglia conosceva.

Gli agenti del commissariato di Avola hanno trovato in strada l’impugnatura del coltello – senza la lama – utilizzato dall’assassino. La lama potrebbe essersi spezzata nell’ultima coltellata inferta e potrebbe trovarsi nel corpo della vittima. Dell’ispezione cadaverica si sta occupando il medico legale Corrado Cro, incaricato dal sostituto procuratore Tommaso Pagano che coordina le indagini.