Cronaca Italia

Avvelenati i cani di Alberto Lenzi, esponente Pd e animalista

Avvelenati i cani di Alberto Lenzi, esponente Pd e animalista

Avvelenati i cani di Alberto Lenzi, esponente Pd e animalista (Foto da Facebook)

LIVORNO – Avvelenati i cani di Alberto Lenzi, esponente del Pd al Comune di Livorno e animalista, tra i fondatori dell’Enpa (Ente nazionale per la protezione degli animali) di Livorno, presidente del Gruppo cinofilo livornese e responsabile del Gruppo nazionale Forum Pd Benessere Animale.

Alcuni giorni fa, scrive il Tirreno, Lenzi si trovava ad una riunione a Livorno. Quando è rientrato in serata nella sua casa di Fauglia ha trovato in giardino i suoi tre cani moribondi: due sono morti poco dopo, un terzo è in gravi condizioni.

Secondo quanto scrive il quotidiano toscano, i tre animali sarebbero stati avvelenati, probabilmente con polpette alla stricnina o con diserbanti. Eprima di morire hanno sofferto a lungo.

Scrive il Tirreno:

I tre cani erano nel giardino dell’abitazione di Lenzi – impegnato a Livorno per una riunione – quando sono stati trovati agonizzanti, l’altra sera. Ed ogni tentativo, con l’intervento anche di un veterinario, di rianimarli e prestare ai due cani le prime cure non ha dato l’esito sperato. Lenzi presenterà una querela contro ignoti.

L’avvelenamento dei cani potrebbe essere un atto mirato contro Lenzi per il suo impegno nel Pd o, più probabilmente, per il suo impegno nella difesa dei diritti degli animali.

 

To Top