Avvocati di Stato: 234mila euro l’anno, 126mila di premio…e scioperano

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 Giugno 2014 11:24 | Ultimo aggiornamento: 17 Giugno 2014 11:24
Avvocati di Stato: 234mila euro l'anno, 126mila di premio...e scioperano

Avvocati di Stato: 234mila euro l’anno, 126mila di premio…e scioperano

ROMA – Avvocati di Stato: 234mila euro l’anno, 126mila di premio…e scioperano. Curano gli interessi legali della Pubblica Amministrazione, forniscono pareri, patrocinano le cause, assistono i ministri: i 347 legali rappresentanti dell’Avvocatura dello Stato hanno indetto uno sciopero di tre giorni per protestare contro il taglio agli onorari deciso dal governo Renzi. Nel decreto che contiene la Riforma della Pubblica Amministrazione c’è un punto, infatti, che elimina il bonus in caso di vittoria nelle cause (o anche quando il giudice stabilisce la compensazione, per cui ogni parte si paga le sue spese legali). Si tratta di un incentivo che origina da una legge del 1933.

Per questo incentivo, lo Stato ha speso nel 2013 una somma complessiva di 43 milioni di euro: in media, significa 126 mila euro ad avvocato. E’ poco, è tanto? Ciò che ha convinto il Governo è che quel salario accessorio era una voce su cui si poteva risparmiare. Gli avvocati di Stato, senza bisogno di incentivi economici supplementari, guadagnano già discretamente: sempre in media, ognuno di loro porta a casa ogni anno 234mila euro. Per gli Avvocati di Stato la soluzione del Governo è irricevibile: stop agli onorari a seguito di compensazione (70 degli 80 milioni elargiti), taglio drastico per gli onorari a seguito delle cause vinte (fino al 90%). Per tre giorni gli Avvocati di Stato smetteranno la toga.