Azienda di Firenze nasconde 686 milioni alle Isole Vergini

Pubblicato il 10 Febbraio 2012 20:11 | Ultimo aggiornamento: 10 Febbraio 2012 20:20

FIRENZE – Un gruppo societario fiorentino, operante nel settore della commercializzazione di borse e accessori da viaggio, che sottraeva capitali alla tassazione trasferendoli a societa' off-shore delle Isole Vergini Britanniche. E' uno dei casi emersi durante la presentazione dell'attivita' 2011 della guardia di finanza toscana. Secondo quanto reso noto, cosi' facendo il gruppo avrebbe evitato la tassazione in Italia di686 milioni di euro.

Le fiamme gialle al momento mantengono il massimo riserbo sui dettagli dell'operazione limitandosi a riferire che ''ricerche documentali ed informatiche'' hanno permesso di risalire ''ad un mosaico ben congegnato di rapporti di interscambio interamente proiettati all'estero''.

Gli utili del gruppo venivano trasferiti a quattro aziende di Hong Kong che a loro volta li facevano arrivare alle societa' off-shore. Il meccanismo avrebbe permesso al gruppo anche di non dichiarare il possesso di attivita' finanziarie all'estero per 51 milioni di euro.