Badante peruviana uccisa a Milano: ha confessato il convivente che l’ha strangolata con un laccio di scarpa

Pubblicato il 20 maggio 2009 15:40 | Ultimo aggiornamento: 20 maggio 2009 19:03

E’ stato fermato il convivente per l’omicidio di Floriza Castro Palomino, 44 anni, la badante peruviana trovata morta martedì sera in un campo in via Per Monza a Cologno Monzese, provincia di Milano. Accusato dell’omicidio, Luis Alberto Hinestroza Sulca, 57 anni, peruviano e badante anche lui.

L’uomo lunedì ha dato appuntamento alla vittima che aveva manifestato la volontà di lasciarlo. Quando si sono visti lei gli ha ribadito la sua decisione e il 57enne è andato su tutte le furie. Ha estratto un laccio dalla tasca e gliel’ha stretto alla gola, poi l’ha trascinata in un campo e l’ha coperta con degli arbusti per occultare il cadavere.

Una volta a casa ha confessato il gesto alla sorella, che sconvolta è andata in strada per soccorrere la donna e ha fermato una pattuglia della polizia locale che ha avvertito i carabinieri. Quando la donna e’ stata trovata non c’era più nulla da fare.