Cronaca Italia

Bagnino sgrida gay che si baciano in spiaggia: spostato in un altro tratto di costa

gayAveva redarguito due gay che si erano baciati sulla spiaggia libera alla Leccona, fra Viareggio e Torre del Lago: per questo un bagnino è stato spostato in un altro tratto del litorale e il titolare della ditta responsabile della sorveglianza della spiaggia si è scusato con il sindaco di Viareggio Luca Lunardini. Una storia di civiltà, per una volta, che va in controtendenza alle notizie di razzismo nei confronti dei gay che sempre più spesso si sentono in giro.

La vicenda inizia giovedì scorso: due trentenni milanesi sono sulla spiaggia libera alla Leccona e si scambiano un bacio. Il problema, però, è che sono entrambi uomini. Ecco allora arrivare il prode bagnino che li redarguisce e li allontana. Subito si scatena la furia della comunità gay e lesbo finchè  Alessio De Giorgi, direttore del sito ‘Gay it’, ha deciso di chiedere al Comune la disdetta del contratto con la società ‘Blu service’ di Lido di Camaiore che ha avuto in affidamento diretto dal Comune proprio il tratto di sorveglianza della spiaggia libera alla Leccona.

Il Comune ha allora preso provvedimenti. Il bagnino è già stato spostato in un altro tratto di spiaggia e stamani, Pierluigi Teani, responsabile della “Blu Service”, ha chiesto scusa al sindaco. ”Ha ammesso che si è trattato di un equivoco spiacevole e che l’episodio non ha nulla di discriminante – spiega il sindaco Lunardini – ho incaricato il segretario del Comune di verificare se ci fossero gli estremi per la revoca dell’affidamento di incarico, ma credo comunque che vada compreso che si e’ trattato di un episodio isolato viste poi le scuse e lo spostamento del bagnino protagonista di questo spiacevole episodio. Si e’ trattato di un episodio che ha avuto un clamore mediatico ma che e’ degenerato”.

Intanto stasera, alle 19.30, De Giorni e Teani si incontreranno a Torre del Lago al ‘MamaMia’, il locale gestito dallo stesso De Giorgi, per un ulteriore chiarimento. ”In seguito a questo episodio – commenta De Giorgi – l’Amministrazione comunale dovrebbe garantire la libertà di baciarsi fra due persone, anche dello stesso sesso, liberamente pur che questo avvenga nell’ambito del buongusto, senza che ci siano impedimenti di nessun genere”.

To Top