Bancarotta: assolto Luca Sabbioni, marito di Natasha Stefanenko

Pubblicato il 20 giugno 2012 18:28 | Ultimo aggiornamento: 20 giugno 2012 18:30

FERMO, 20 GIU – Il Gup del tribunale di Fermo Marcello Cozzolino ha assolto Luca Sabbioni, 45 anni, di Sant'Elpidio a Mare (Fermo), marito della conduttrice e modella Natasha Stefanenko, e Giuseppe Zega, 46 anni, di Monte Urano (Fermo), ex fidanzato della showgirl Juliana Moreira.

Entrambi, insieme con Rita Cardelli, 50 anni, di Montecosaro (Fermo), e Castelina Maria Cianitto, 43 anni, di origine spagnola, ma residente a Porto Sant'Elpidio (Fermo), erano imputati per bancarotta fraudolenta documentale nel processo la cui sentenza con rito abbreviato si e' svolta stamane.

Il Gup ha assolto, esaminando la documentazione dei consulenti di parte, Sabbioni, Zega e la Cardelli, ma ha condannato a un anno e quattro mesi la Cianitto. Nel processo era imputato anche Andrea Argentesi, 45 anni, di Ancona, che aveva patteggiato la pena.

La vicenda risale al periodo 2004-2007, quando Sabbioni, Zega, Cianitto e Argentesi si alternano come titolari della societa' Shu srl, che gestiva il Bar Monnalisa di Porto Sant'Elpidio e il Caffe' Maretto di Civitanova Marche (Macerata).

5 x 1000

Nel 2007 la societa', fallisce e il pm Luigi Ortenzi avvia le indagini, rilevando che durante la gestione Sabbioni e Zega, la contabilita' degli esercizi commerciali e' irregolare, tale da non permettere la ricostruzione del patrimonio aziendale. Nel caso della Cianitto, invece, viene ravvisato il reato di bancarotta fraudolenta patrimoniale, poiche', insieme ad Argentesi, la donna e' stata ritenuta responsabile di aver distratto, prima del fallimento, arredi per circa 200.000 euro piu' 70.000 euro in contanti.