Banda della Audi bianca, finti carabinieri fanno finti posti di blocco: ti fermano e ti rubano tutto

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 Gennaio 2021 9:24 | Ultimo aggiornamento: 13 Gennaio 2021 9:24
Banda della Audi bianca, finti carabinieri fanno finti posti di blocco: ti fermano e ti rubano tutto

Banda della Audi bianca, finti carabinieri fanno finti posti di blocco: ti fermano e ti rubano tutto (foto ANSA)

Una banda su una Audi bianca, a bordo ci sono dei finti carabinieri che di notte ti si accostano e fanno finti posti di blocco. Ti puntano una luce in faccia e ti fanno accostare esibendo una paletta. Quindi scendono, hanno indosso una pettorina con la scritta “carabinieri”, ma è falsa. Ti puntano sempre la luce in faccia per non farsi vedere, tirano fuori una pistola e ti rubano tutto, soldi, telefono, orologi…

La banda della Audi bianca sta colpendo tutti i giorni e agisce principalmente nella zona tra Arezzo e Umbria. La banda solitamente tra sabato e domenica rapina persone in strada. I componenti, per facilitarsi gli assalti, si travestono da carabinieri o poliziotti.

Banda della Audi bianca, i luoghi delle rapine

La banda finora ha agito a Tuoro sul Trasimeno (Perugia) e a Badicorte di Marciano della Chiana (Arezzo) dopo aver tentato un altro colpo con la stessa dinamica a Sinalunga (Siena). Secondo quanto emerso in ogni episodio la gang, che si sposta su un’Audi R6 bianca rubata a Montevarchi, ha fermato gli automobilisti con paletta e con finte pettorine delle forze dell’ordine e li ha poi rapinati. Vittime, una donna nel Perugino e una coppia a Marciano. Portati via telefono, soldi, carte di credito. Nel caso di Sinalunga l’automobilista è riuscito a scappare.

I banditi, riferiscono i carabinieri, sono pericolosi anche perché inseguono le vittime tagliando loro la strada con manovre spericolate. La ricerche sono particolarmente concentrate tra Umbria e Toscana lungo il raccordo autostradale Perugia-Bettolle, area in cui i banditi hanno finora agito. Secondo quanto emerge, potrebbe trattarsi di una banda composta da persone giovani e armate, anche se resta da verificare se la pistola notata dalle vittime dei colpi sia vera o un’arma giocattolo.

Banda Audi bianca, le fake news

A complicare le indagini una serie di fake news che circolano sui social, in particolare una foto che ritrae un’Audi bianca circondata da pattuglie dei carabinieri che risale tuttavia ad alcuni anni fa e si riferisce alla zona di Brescia e riguarda tutt’altra vicenda. Altra segnalazione a carico di un uomo di Castiglion Fiorentino la cui foto è stata messa on line additandolo come uno dei banditi. L’uomo ha denunciato il fatto lamentando la gogna social che sta subendo senza fondato motivo. (Fonte Ansa).