Cronaca Italia

Banda delle auto usate: arrestati 3 nomadi, truffavano acquirenti online

Banda-auto-usate-truffe

Banda delle auto usate: arrestati 3 nomadi, truffavano acquirenti online

VENEZIA – Pubblicavano annunci sui principali siti di compravendita tra privati, come Subito.it, eBay e Autoscout24. Ma puntualmente il prodotto non giungeva a destinazione. Sgominata la banda delle auto usate: i carabinieri di Mestre hanno arrestato 2 nomadi, residenti in Veneto e accusati di almeno 18 truffe online.

L’indagine era partita dalla provincia di Padova dove era stato denunciato un episodio di compravendita non andato a buon fine. A seguito di accertamenti e una serie di verifiche incrociate, i militari sono riusciti ad identificare i responsabili.

La banda delle truffe online seguiva sempre lo stesso canovaccio: pubblicava annunci di autovetture di seconda mano e altri gadget elettronici, simulandone il possesso. Procedevano quindi alla trattativa con eventuali acquirenti, facendosi accreditare la somma pattuita su carte di credito ricaricabili. In genere somme discrete, valide come anticipo. Ma puntualmente sparivano dalla circolazione.

I carabinieri hanno ora smantellato il gruppo criminale, composto da H. W., 35 anni, residente a Mestre, Z.D., 39, residente a Oderzo, e R. N., 29, residente a Martellago. Tutti e tre avevano già numerosi precedenti di polizia per reati specifici. Ora dovranno rispondere anche dell’accusa di truffa aggravata.

Secondo l’accusa sono autori seriali di analoghe truffe su tutto il territorio nazionale. Da aprile a maggio 2017 ne hanno messe a segno almeno 18.

To Top