Banda di georgiani arrestati, avevano saccheggiato casa genitori Salvini

di Redazione Blitz
Pubblicato il 30 agosto 2018 10:00 | Ultimo aggiornamento: 30 agosto 2018 10:00
salvini genitori ladri

Banda di georgiani arrestati, avevano saccheggiato casa genitori Salvini

MILANO – Stavano per lasciare l’Italia in fretta e furia i cinque georgiani arrestati lunedì a Milano dalla Polizia. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] L’accusa per loro, che non avevano precedenti, è di aver svaligiato, nella notte tra il 14 e il 15 agosto, la casa dei genitori di Matteo Salvini nel capoluogo lombardo. Si tratta di cinque giovani ladri incensurati di nazionalità georgiana, che nel quartiere di Primaticcio, dove si trova la casa dei coniugi Salvini, avevano già scassinato circa sette case.

I colpevoli facevano parte di una banda che viaggiava per le città europee compiendo furti in appartamento. I cinque malviventi avevano già pronte le valigie per lasciare Milano. Lo scrive Gianni Santucci sul Corriere della Sera, sottolineando come per le organizzazioni criminali georgiane questa modalità venga puntualmente osservata: i ladri arrivano in una città europea, prendono contatti con la persona dell’organizzazione che gli fornisce un alloggio e per qualche settimana compiono una serie di furti. Poi ripartono e ricominciano da capo in un altro luogo.

All’interno dell’appartamento dove la banda alloggiava sono stati ritrovati alcuni oggetti rubati, ma la maggior parte della refurtiva era stata già stata piazzata sul mercato della ricettazione. Le indagini sul furto nella casa dei genitori di Salvini hanno visto impegnati gli uomini della Sesta sezione della Squadra mobile, che si occupa di criminalità diffusa, e sono state coordinate dal pubblico ministero David Monti e del procuratore aggiunto Laura Pedio.