Barbara De Rossi e compagno truffati: “Siamo sotto shock”

Pubblicato il 3 Febbraio 2012 15:17 | Ultimo aggiornamento: 3 Febbraio 2012 15:17

ROMA – “Viviamo in un mondo che regala le sorprese più amare. Siamo sotto shock”. Questo è quanto hanno dichiarato Barbara De Rossi ed il fidanzato Anthony Manfredonia, vittime di una truffa. De Rossi ed il compagno avrebbero dovuto vendere due auto, ma sono stati raggirati da una banda di malviventi che ha preso le auto, senza però pagarli. I due si sono rivolti alle forze dell’ordine quando hanno realizzato di essere stati truffati. In collaborazione con gli agenti hanno fatto da esca e permesso l’arresto dei delinquenti.

La De Rossi ha raccontato alle pagine del settimanale Grand Hotel la vicenda: “Avevamo messo un annuncio per vendere una vecchia Porsche di Anthony e la mia Mercedes. Mentre lui era all’autolavaggio si è avvicinato un ragazzino: ‘Mio zio ha un concessionario’. E così ci siamo ritrovati in mano a una banda di lestofanti, che si è presa le macchine e non ci ha più dato i soldi”.

L’attrice ha detto: “Ci siamo fidati, avevamo le fotocopie di tutti i loro documenti, perfino la carta d’identità. – poi sono scattati i sospetti – Abbiamo scoperto che i concessionari di cui dicevano di essere titolari non esistevano, così abbiamo sporto denuncia”. La banda che ha truffato la De Rossi ed il compagno era già nota agli agenti: “Ci hanno fatto vedere delle foto segnaletiche e li abbiamo riconosciuti. Poi la polizia ci ha chiesto di fare da esca e noi abbiamo accettato. Quei delinquenti ci hanno dato un appuntamento sulla via Aurelia e noi ci siamo presentati con gli agenti in borghese che si sono avvicinati e li hanno arrestati”. Le auto sono state così recuperate dagli inquirenti.