Bari, una 50enne arriva in pronto soccorso con una zucchina incastrata… nel lato B

di Redazione Blitz
Pubblicato il 24 Gennaio 2020 11:13 | Ultimo aggiornamento: 24 Gennaio 2020 11:13
Ospedale, Ansa

Bari, una 50enne arriva in pronto soccorso una zucchina incastrata… nel lato B (nella foto d’archivio Ansa un ospedale)

ROMA – Una zucchina… nel lato B. A Bari una cinquantenne è arrivata al pronto soccorso della clinica Mater Dei con una… zucchina incastrata nel lato B.

Trasportata immediatamente in sala operatoria, il chirurgo le ha dovuto praticare una anestesia totale per estrarre la zucchina.

Di più, al momento, non si sa. Non si conoscono, ovviamente, le generalità della donna e non si sa come la zucchina si sia incastrata nel lato B. Molto probabilmente si tratta di un gioco erotico finito male. Anzi malissimo. 

C’è da dire però che qualcuno, però in Cina, riuscì in una impresa ancor più gloriosa.

Tempo fa, infatti, un 49enne cinese, siamo nella provincia di Guangzhou, si infilò, di sua spontanea volontà, un anguilla di mezzo metro proprio… proprio lì (qui per i dettagli della vicenda). Perché? L’uomo spiegò poi ai dottori che si infilò l’anguilla per cercare di risolvere i suoi problemi di costipazione. Naturalmente, come ovvio, l’anguilla non migliorò la situazione del 49enne che, in preda al panico, andò subito in ospedale.

L’anguilla, per la cronaca, fu estratta morta. 

Fonte: Affari Italiani, Il Quotidiano italiano.