Bari, costringono una ragazza di 18 anni a prostituirsi. Arrestati sei rumeni

Pubblicato il 26 agosto 2009 8:50 | Ultimo aggiornamento: 26 agosto 2009 9:28

prostituzioneHanno convinto una connazionale di 18 anni a trasferirsi in Italia con la promessa di un lavoro sicuro, ma una volta giunta in Puglia hanno costretto la ragazza a prostituirsi, minacciandola di morte e impossessandosi interamente dei ricavi dell’illecita attività, non esitando ad abusare di lei anche sessualmente.

È quanto hanno accertato i carabinieri ad Andria, dove hanno smantellato una banda composta da sei cittadini romeni, accusati di sfruttamento della prostituzione, riduzione in schiavitù e violenza sessuale.

Le indagini, avviate dopo la denuncia della vittima, esasperata e stremata fisicamente, giunta in Italia da circa un mese, hanno permesso ai militari di ricostruire l’intera vicenda e di arrestare i sei che oltre a pianificare la giornata lavorativa della giovane, si facevano consegnare l’intero ricavo, abusando anche sessualmente della ragazza.