Bari, fanno cadere dalla bici migrante del Bangladesh. L’assessore li denuncia

di redazione Blitz
Pubblicato il 19 gennaio 2019 7:15 | Ultimo aggiornamento: 19 gennaio 2019 0:49
Bari post assessore

Bari, fanno cadere dalla bici migrante bengalese senza motivo. L’assessore li denuncia

BARI – Un ragazzo originario del Bangladesh è stato scaraventato a terra dalla bici da due ragazzi in sella di uno scooter di grossa cilindrata. Il gesto è stato compiuto per “puro divertimento” ed è successo a Bari.

A denunciarlo con un post su Facebook è stata Francesca Bottalico, l’assessore al welfare del capoluogo pugliese. La donna racconta di essere stata testimone dell’aggressione avvenuta senza alcun motivo ad un semaforo. 

La Bottalico, sul social ha scritto: “Il razzismo mi fa schifo. Oggi sono stata testimone involontaria di un episodio di violenza e razzismo, di un atto vigliacco nei confronti di un giovane ciclista sulla trafficata via Fanelli. Eravamo fermi a un semaforo, quando, in direzione opposta, un ciclista del Bangladesh veniva affiancato da due ragazzi su un grosso scooter che, violentemente e per puro ‘divertimento’, lo scaraventavano a terra per poi scappare via”.

“Quanta indignazione e quanta rabbia per un gesto così violento e senza senso. Ma anche tanta solidarietà e desiderio di denunciare e contrastare simili episodi di odio e razzismo. Accompagneremo e ascolteremo questo ragazzo nei prossimi giorni. Nessuno, qui e altrove, deve sentirsi solo e indifeso”. Abbiamo assistito increduli a ciò che era appena accaduto. Abbiamo soccorso il ragazzo che era a terra, dopo aver sbattuto violentemente la testa. Per fortuna Polizia municipale e ambulanza sono intervenuti presto” ha concluso l’assessore. 

All’aggressione hanno assistito anche numerosi testimoni. Grazie a loro è stato possibile recuperare alcuni numeri della targa dello scooter di grossa cilindrata che viaggiava con parte dei mumeri coperti. Ora la Polizia locale è sulle loro tracce anche grazie all’ausilio delle telecamere di sorveglianza.