Barletta/ E’ morta Maria Grasso Tarantino, medaglia d’oro per le ricerche sulla resistenza

Pubblicato il 20 Luglio 2009 19:03 | Ultimo aggiornamento: 20 Luglio 2009 19:03

È morta a Barletta la professoressa Maria Grasso Tarantino, 85 anni, insignita delle medaglie d’oro al merito civile e al valore militare (in ricordo del padre, il colonnello Francesco).

La prima medaglia le fu consegnata (il 20 settembre 1998 dall’allora ministro dell’Interno Giorgio Napolitano) per le sue ricerche su quanto accadde a Barletta all’indomani dell’armistizio del settembre 1943: la docente documentò la battaglia di Barletta e la Resistenza armata nel Meridione d’Italia.

La seconda medaglia la ricevette il 25 aprile 2004 dal Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi per la resistenza alle truppe tedesche condotta dal padre di Maria Grasso, il colonnello Francesco Grasso.

Maria Grasso è autrice di un saggio, pubblicato in due edizioni, dal titolo «8 settembre 1943, l’armistizio a Barletta». Ha inoltre curato la pubblicazione di un diario tenuto dal padre in cui si narra del dopo armistizio, dell’eccidio dei vigili urbani e dei netturbini al palazzo delle poste e della cattura dello stesso colonnello, che fu deportato, dal titolo «La resistenza di un soldato, da Barletta allo Stalag 367».