Batterio sconosciuto uccide in 24 ore: a Novara muore un ragazzo

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 dicembre 2017 13:41 | Ultimo aggiornamento: 22 dicembre 2017 13:41
enrico-novara

Enrico Azzini

NOVARA – Un batterio sconosciuto se l’è portato via in poco più di 24 ore. Enrico Azzini, 21 anni di Fontaneto d’Agogna, che lavorava a Cameri nel reparto di assemblaggio dei caccia F35, ha iniziato a stare male martedì 19 dicembre.

All’inizio sembravano i normali sintomi di un’influenza stagionale, ma la comparsa di uno strano sfogo in viso ha spinto il giovane a recarsi in guardia medica a Borgomanero. Un peggioramento improvviso ha portato al trasferimento in ambulanza all’Ospedale Maggiore di Novara, dove nell’arco di 24 ore dalla comparsa di primi sintomi il ragazzo è morto.

Sul corpo del giovane è stata disposta l’autopsia: quello che è certo è che si esclude la meningite, anche se sembra che non siano del tutto chiare le cause del decesso, causato probabilmente da un batterio.