Battipaglia, dà il metadone al figlio di 50 giorni: “Faceva fatica a respirare”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 29 Luglio 2019 10:16 | Ultimo aggiornamento: 29 Luglio 2019 10:20
Volanti dei carabinieri

Una volante dei carabinieri (foto d’archivio Ansa)

ROMA  – Dà il metadone al figlio di 50 giorni. E’ accaduto nella notte tra sabato e domenica 28 luglio a Battipaglia, in provincia di Salerno. I medici dell’ospedale Santa Maria della Speranza, alla fine, sono riusciti a salvare il piccolo arrivato in condizioni critiche e ora ricoverato in prognosi riservata. La donna, come racconta Today, una tossicodipendente, ora è indagata.

A portare il bambino in ospedale è stata la stessa donna, una straniera, accompagnata dal compagno.

La donna, si legge sul sito, ha dato il metadone al bambino perché “faceva fatica a respirare”.

Sull’episodio stanno indagando i poliziotti in servizio al commissariato di pubblica sicurezza di Battipaglia, diretti dal vicequestore Lorena Cicciotti, che sono stati allertati dai sanitari del Santa Maria della Speranza.

Le condizioni di salute del piccolo – spiega il Mattino -con il passare del tempo sono migliorate ma per ora il bambino resta ricoverato in ospedale dove è ricoverata anche la madre sottoposta dai sanitari ad una serie di accertamenti clinici. 

Fonte: Today, Il Mattino.