Battipaglia, Vittoria Natella uccisa: convalidato arresto del figlio

di Redazione Blitz
Pubblicato il 28 dicembre 2017 6:30 | Ultimo aggiornamento: 28 dicembre 2017 2:33
vittoria-natella

Battipaglia, Vittoria Natella uccisa: convalidato arresto del figlio

SALERNO – Vittoria Natella è stata trovata strangolata nel letto della sua casa di Battipaglia, in provincia di Salerno, lo scorso 22 dicembre. Il figlio della donna di 42 anni è stato arrestato ed è accusato di omicidio. A trovare il corpo della dona, uccisa il 22 dicembre, sono stati i carabinieri arrivati nella casa la mattina del 23 dicembre.

Il quotidiano Il Mattino scrive che la donna soffriva di schizofrenia paranoidea e che per questo motivo era seguita presso strutture specializzate da oltre 20 anni. Il figlio invece è stato trovato in stato di confusione e ha ammesso in parte l’omicidio:

“La donna era affetta da schizofrenia paranoidea ed era in cura presso strutture mediche specializzate da oltre 20 anni. Il 42enne, notato la mattina seguente da alcuni vicini mentre si aggirava nel condominio, è apparso ai militari confuso per tutto il giorno. In serata ha fornito dichiarazioni autoaccusatorie a seguito delle quali è stato portato nel carcere salernitano di Fuorni, nel reparto di articolazione mentale. Nel pomeriggio sarà svolto l’esame autoptico sul corpo della donna”.