Beatrice Papetti, l’auto pirata è una Citroen Berlingo o Peugeot Ranch blu metal

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 luglio 2013 12:41 | Ultimo aggiornamento: 11 luglio 2013 12:41
Beatrice Papetti, l'auto pirata è una Citroen Berlingo o Peugeot Ranch blu metal

Beatrice Papetti, l’auto pirata è una Citroen Berlingo o Peugeot Ranch blu metal

GORGONZOLA – Si stringe il cerchio attorno all’auto pirata che ha travolto e ucciso Beatrice Papetti, la sedicenne investita martedì notte sulla Strada Padana Superiore, poco distante dalla sua casa a Cascina Mirabello. Si cerca una Citroen Berlingo o una Peugeot Ranch, colore blu metallizzato, immatricolata tra il 1998 e il 2003.

Dopo le prime analisi dei filmati, il capitano Camillo Di Bernardo e i suoi uomini sono sulle tracce di questi due possibili modelli di veicolo e hanno chiesto a chiunque avesse informazioni di dare il proprio aiuto.

L’auto dovrebbe avere il fanalino e lo specchietto retrovisore anteriore destro danneggiati e il paraurti anteriore gravemente danneggiato. La mamma di Beatrice al comandante dei vigili ha chiesto in lacrime: “Prendetelo, prendete quella bestia. Mi ha rubato una figlia, lo voglio vedere in faccia”.

L’intera città si è stretta attorno alla famiglia Papetti. Angelo Stucchi, sindaco di Gorgonzola da poco più di un mese, non si nasconde: “Mi ritengo responsabile anche di quello che non è stato fatto prima del mio incarico, e dico che così le cose non possono andare avanti. Quando muore una sedicenne un’intera città piange, ma dobbiamo anche fare in modo che non possa accadere mai più”.

Stucchi ha chiesto aiuto ai genitori di Beatrice, Nerio e Roberta, “Aiutatemi a far pressioni sulla Provincia – ha detto – perché si possa realizzare un sottopasso in tempi rapidissimi”. Nel frattempo quel passaggio maledetto che ha permesso ai due ragazzi di attraversare la statale Padana Superiore è stato chiuso.