Bellagio (Como), strangola convivente e poi si costituisce

Pubblicato il 7 Marzo 2010 12:55 | Ultimo aggiornamento: 7 Marzo 2010 12:55

Omicidio nella tarda serata di sabato 6 marzo in un’abitazione di Bellagio (Como), dove un camionista di 56 anni ha strangolato la convivente, e alcune ore più tardi si è costituito dai carabinieri.

Giuseppe Voci, originario della provincia di Catanzaro, divorziato, si è presentato ai carabinieri di Oggiono (Lecco) assieme al suo legale, confessando di avere ucciso Anna Maria Cheti, 48 anni, assistente sanitaria di Bellagio.

La donna è stata strangolata con un cavo elettrico, probabilmente quello della televisione: i carabinieri di Bellagio hanno trovato il cadavere sul letto. Il delitto sarebbe giunto all’apice di un litigio per gelosia. Voci, dopo avere ucciso la convivente, è subito fuggito dall’abitazione, ma nell’arco di poche ore ha maturato la scelta di costituirsi.