Bello Figo, annullato concerto 23 dicembre a Brescia per “minacce”. Qualche giorno fa la Mussolini…

di Redazione Blitz
Pubblicato il 15 dicembre 2016 8:46 | Ultimo aggiornamento: 15 dicembre 2016 9:53
Bello Figo, annullato concerto 23 dicembre a Brescia per "minacce"

Bello Figo e il diverbio con la Mussolini

BRESCIA – Annullato a Brescia per motivi di sicurezza il concerto del rapper di origini ghanesi Bello Figo previsto per il 23 dicembre. Lo annunciano gli organizzatori.

“Al di là delle possibile polemiche che avevamo messo in conto – scrivono gli organizzatori – abbiamo ricevuto vere e proprie minacce che non ci permettono di far svolgere serenamente il concerto e garantire la sicurezza per il pubblico”.

Il rapper alcuni giorni fa è stato protagonista di un diverbio con l’euro parlamentare Alessandra Mussolini durante la trasmissione “Dalla vostra parte”, su Rete4: “Gliela canto io una bella canzone in napoletano… ‘Te ne devi andare’”. Bello Figo aveva risposto: “E invece siamo qui”. A quel punto la Mussolini lo aveva massacrato: “Purtroppo state qua, purtroppo. Mentre gli italiani stanno in mezzo a una strada, e tu ridi. E tagliati quei capelli”. Per la cronaca, Bello Figo è italiano.

Repubblica aggiunge dei dettagli che rendono l’idea del tipo di minacce ricevute:

Per capire quanto possa stata essere difficile la decisione di cancellare lo spettacolo da parte degli organizzatori, basta leggere solo uno dei commenti al post creato per promuovere l’evento: “Presentarsi tutti col lanciafiamme o almeno un manganello per farlo nero, anzi ancora più nero…”.