“Dicevano otite, era un tumore grave”. L’appello su GoFundMe del papà di Benedetta, due anni

di Redazione Blitz
Pubblicato il 27 Gennaio 2020 14:45 | Ultimo aggiornamento: 27 Gennaio 2020 14:45
"Dicevano otite, era un tumore grave". L'appello su GoFundMe del papà di Benedetta, due anni

Pasquale e sua figlia Benedetta. L’appello su GoFundMe

ROMA – Una prima diagnosi parlava di una infezione, forse di una otite da curare con il paracetamolo. E’ cominciato così il dramma della piccola Benedetta, due anni, all’inizio sofferente ma con la sola evidenza di una febbre che non voleva passare. Poi, il padre, Pasquale, napoletano trasferitosi a Milano, si è accorto che la bambina non controllava più gli arti a sinistra. 

Ad un esame più approfondito la verità. Terribile. Un tumore del sistema nervoso centrale a crescita lenta ma già molto vasto quando è stato scoperto. Il nome brutto come tutti i mali di questo tipo: astrocitoma pilocitico. Ha dovuto portare la piccola al Gaslini di Genova. Un calvario. E un salasso economico cui è difficile far fronte. 

Per questo ha raccontato la sua vicenda al sito di Fanpage.it. “Ho pensato di cedere la mia attività per poter restare a Genova e starle vicino durante le cure. Per questo chiedo un aiuto”.

Per questo ha deciso di aprire una raccolta fondi sulla piattaforma GoFundMe. “Un aiuto mi consentirebbe di azzerare i debiti accumulati, di chiudere la mia attività di Gallarate e i conti con la banca, oltre all’affitto di casa a Milano e a Genova”, ha spiegato. (fonte Fanpage.it)