Cittadinanza ai minori stranieri? Beppe Grillo: “Senza senso”

Pubblicato il 24 Gennaio 2012 18:56 | Ultimo aggiornamento: 24 Gennaio 2012 18:56

BOLOGNA – Cittadinanza i minori figli di stranieri regolarmente residenti in Italia? Beppe Grillo è contrario, contrario come, ad esempio Lega e Pdl.  “La cittadinanza a chi nasce in Italia, anche se i genitori non ne dispongono, è priva di senso. O meglio, un senso lo ha – scrive Grillo -: distrarre gli italiani dai problemi reali e trasformarli in tifosi. Da una parte i buonisti della sinistra senza se e senza ma che lasciano agli italiani gli oneri dei loro deliri. Dall’altra i leghisti e i movimenti xenofobi che crescono nei consensi per paura della “liberalizzazione” delle nascite”.

La sortita di Grillo però non è piaciuta ai suoi sostenitori. I commenti sul blog sono stati immediati: “La cittadinanza italiana a chi nasce in Italia è un diritto fondamentale al pari di quello dell’acqua pubblica e di internet libero e gratuito” scrive Davide. “Questo è un problema concreto ed importante. Non possiamo far finta di niente”, aggiunge Vittorio.