Bergamo, bimba di 14 mesi azzannata alla testa dal cane di famiglia. In tre per liberarla

di redazione Blitz
Pubblicato il 16 gennaio 2018 10:51 | Ultimo aggiornamento: 16 gennaio 2018 10:51
Bergamo-bimba-azzannata

Bergamo, bimba di 14 mesi azzannata alla testa dal cane di famiglia. In tre per liberarla

BERGAMO – Una bimba di 14 mesi è stata azzannata alla testa dal cane di famiglia e si trova adesso ricoverata in gravi condizioni in ospedale. E’ accaduto a Bergamo, nell’appartamento della famiglia della piccola, in via Ventura, poco prima delle 19 di domenica 14 gennaio.

La piccola è stata azzannata alla testa dal cane, Leone, un incrocio tra un boxer e un pastore tedesco che prima, secondo quanto ha riferito il padre della bimba a L’Eco di Bergamo, non aveva mai dato segni di aggressività nei confronti della piccola. Sono dovuti intervenire in tre per riuscire a salvare la piccola dalle fauci dell’animale.

La bambina è stata portata all’ospedale papa Giovanni XXIII, dove è stata ricoverata nel reparto di terapia intensiva. Domenica sera è stata operata alla testa e la prognosi resta riservata, in un quadro clinico molto serio.

Secondo quanto ha raccontato il padre della bambina, Max Maldonato, 38 anni, boliviano a Bergamo dal 2001 e di professione montatore per un’azienda di arredamento,

“È stata questione di istanti: la mia bimba camminava avanti e indietro sul divano e, venendo verso di me, è caduta in avanti, finendo sulla seduta accanto a me: a quel punto il nostro cane Leone, che era per terra lì davanti, è scattato e l’ha azzannata alla testa, trascinandola sul pavimento. E non la mollava più: io e due nostri amici, che erano a cena da noi, abbiamo cercato di staccarlo, ma invano. Alla fine gli ho messo la mano in bocca e gliel’ho aperta con la forza della disperazione restando anche io ferito”.

Il padre della piccola con l’ accusa di lesioni colpose. Il cane è stato preso in carico dal servizio veterinario dell’Ats di Bergamo. Maldonato ha detto che comunque chiederà che venga abbattuto.