Bergamo, è morto l’anziano ustionato in ospedale

Pubblicato il 17 settembre 2012 19:23 | Ultimo aggiornamento: 17 settembre 2012 19:23

ospedaleBERGAMO – E’ morto per un arresto cardiaco l’uomo che lo scorso 10 settembre era rimasto ustionato da una fiammata nella sala operatoria di Neurochirurgia degli Ospedali Riuniti di Bergamo. Il pensionato milanese, 80 anni, aveva da anni problemi di respirazione ed era ricoverato in Terapia intensiva.

Il 10 settembre i medici avevano deciso di sottoporlo ad un intervento chirurgico di tracheotomia perché le sue condizioni erano peggiorate, nonostante il ricovero. Durante l’operazione una fiammata aveva investito l’anziano proprio alla gola. Non sono ancora chiare le cause dell’incidente. 

L’intervento di tracheotomia era stato poi portato a termine. Visto l’accaduto era stata la stessa azienda ospedaliera a far scattare una segnalazione alla procura della Repubblica. E’ stato aperto un fascicolo contro ignoti.

“‘Siamo addolorati e abbiamo ribadito ai familiari la nostra vicinanza e la nostra determinazione a fare la massima chiarezza sulla dinamica dell’accaduto” ha detto il direttore sanitario Laura Chiappa in una nota diffusa alla stampa.