Bergamo/ Ivano Bonetalli, motociclista di 43 anni, investe Mustafa Benchrifa, 47 anni. Muoiono entrambi

Pubblicato il 17 Luglio 2009 9:40 | Ultimo aggiornamento: 17 Luglio 2009 9:40

Un tragico incidente ha scosso la notte di giovedì Zingonia, cittadina in provincia di Bergamo. Un motociclista e un pedone sono morti in un tragico schianto in corso Europa. Si tratta di Ivano Bonetalli, operaio di 43 anni, di Verdellino, che viaggiava in sella alla sua Honda quando si è scontrato con un pedone, Mustafa Benchrifa, 47 anni, un autotrasportatore marocchino che abitava a Zingonia in uno dei condomini del complesso «Athena» e in quel momento stava attraversando la strada.

L’impatto è stato violentissimo ed entrambi sono stati sbalzati in avanti per una cinquantina di metri, mentre la moto è scivolata per altri cinquanta metri sull’asfalto. I due uomini sono morti alcuni minuti dopo.

Sembra che il marocchino fosse appena uscito dalla moschea verso le 21,30, si sia fermato nelle vicinanze del luogo religioso a parlare con alcuni amici e quindi abbia deciso di raggiungere l’altro lato della strada per raggiungere dei conoscenti. È stato quel momento fatale in cui passava la Honda di Ivano che, per motivi ancora da accertare, ha perso il controllo e ha investito Mustafa. Dopo l’urto entrambi sono stati scaraventati in avanti e sono caduti sull’asfalto, uno vicino all’altro, mentre la moto ha proseguito la sua corsa, ormai senza controllo, per una cinquantina di metri.

Ivano Bonetalli abitava a Verdellino in corso Africa con la compagna, mentre Mustafa Benchrifa abitava col figlio ventunenne in uno dei condomini Athena, mentre il resto della famiglia (moglie e altri quattro figli) vivono in Marocco.