Bergamo, morto Maurizio Canavesi: il dj era stato accoltellato dopo un rave party

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 maggio 2019 20:34 | Ultimo aggiornamento: 22 maggio 2019 20:34
Maurizio Canavesi, morto il dj accoltellato dopo il rave party dall'amico

Bergamo, morto Maurizio Canavesi: il dj era stato accoltellato dopo un rave party

BERGAMO – Maurizio Canavesi, dj di 35 anni, è morto il 22 maggio nell’ospedale Papa Giovanni XIII di Bergamo dove era ricoverato dallo scorso 23 aprile. Il dj era stato accoltellato alla nuca da un suo amico, Sergio Ubbiali, al ritorno in camper da un rave party. Un accoltellamento al culmine di una lite tra i due, accesa da un mix di droghe, alcol e stanchezza. Ubbiali, 25 anni, ora dovrà rispondere di omicidio aggravato da futili motivi.

Secondo la ricostruzione dell’Ansa, lo scorso 23 aprile il dj di 35 anni stava rientrando nella casa dei genitori a Terno d’Isola a bordo di un camper di rientro da un rave party a cui aveva partecipato insieme ad altri 4 amici. Tra questi anche Ubbiali, che all’arrivo sotto la casa della vittima l’ha accoltellato diverse volte con una lama lunga 15 centimetri al culmine di una lite scoppiata per futili motivi.

L’arrestato aveva raccontato ai carabinieri di essere stato minacciato da Canavesi durante tutto il viaggio di ritorno dalla Toscana, dove loro due e altri tre amici avevano preso parte al rave party. All’origine della lite un mix di droghe, alcol e stanchezza (sul camper, di proprietà di Ubbiali, era stata trovata una modica dose di Lsd, mentre a casa di Canavesi, a Terno d’Isola, c’erano cocaina, hashish e marijuana). 

5 x 1000

Le condizioni di Canavesi erano apparse subito gravissime, dato che i medici l’avevano sottoposto a un delicato intervento per rimuovere il coltello conficcato nella nuca. Una settimana fa le sue condizioni erano in miglioramento, ma nelle ultime ore il quadro clinico è degenerato e l’uomo è morto in ospedale, dove era ricoverato.