Bergamo, motori spenti se il semaforo è rosso. “Ma il contasecondi non si vede”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 10 Marzo 2014 16:51 | Ultimo aggiornamento: 10 Marzo 2014 16:52
Bergamo, motori spenti se il semaforo è rosso. "Ma il contasecondi non si vede"

Bergamo, motori spenti se il semaforo è rosso. “Ma il contasecondi non si vede”

BERGAMO – Motori spenti se il semaforo è rosso: quella che in Svizzera è una consolidata usanza potrebbe presto diventare realtà anche in Italia. Almeno a Bergamo, come riferisce L’Eco di Bergamo. Peccato che ci sia un problema: se, infatti, nella Confederazione elvetica il semaforo diventa giallo prima di passare dal verde al rosso, in modo da dare il tempo agli automobilisti di riaccendere il motore, in Lombardia i conducenti lamentano di non vedere il dispositivo contasecondi.

“E’ così nascosto che praticamente lo vede solo il primo automobilista della fila. Tutti gli altri scoprono che esiste solo quando la fila si muove”, 

lamenta un automobilista della Città Alta al quotidiano bergamasco.

“L’intento del Comune di Bergamo è lodevole, perché spegnere il motore aiuta non solo a risparmiare ma anche a inquinare di meno: e sapere che al verde manca magari più di un minuto (si arriva fino a 130 secondi) può convincere anche i più scettici a girare la chiave. Certo invece che nell’installazione i tecnici hanno probabilmente sbagliato qualcosa: magari basterebbe un braccetto più sporgente, compatibilmente con il fatto che non costituisca un pericolo per i mezzi in transito, oppure una collocazione più arretrata, sul muro verso la Fara; oppure ancora, che magari è più semplice, basterebbe mettere il contasecondi sul semaforo che si trova in alto”.