Bergamo, ragazza incinta violentata: c’è un sospettato

Pubblicato il 11 Gennaio 2013 14:27 | Ultimo aggiornamento: 11 Gennaio 2013 14:27

Bergamo, ragazza incinta violentata: c’è un sospettato

BERGAMO – Il cerchio si stringe attorno all’uomo che qualche notte fa ha violentato una ragazza incinta di 24 anni nel centro di Bergamo. Grazie alle immagini delle telecamere piazzate in zona, comprese quelle della vicina questura, la polizia è riuscita a risalire all’uomo che era alla guida dell’utilitaria bianca che secondo le testimonianze era utilizzata dallo stupratore. La descrizione del proprietario della vettura pare che coincida con quella fatta dalla vittima e anche dalle sue amiche che hanno incrociato il violentatore mentre tornava all’auto dopo l’aggressione.

La ragazza è stata violentata nell’elegante quartiere di Borgo Santa Caterina, nel centro di Bergamo. L’episodio nella notte tra giovedì e venerdì scorsi, ma la notizia è trapelata soltanto la settimana successiva. La giovane stava raggiungendo, a piedi, la sua auto dopo una serata trascorsa con alcune amiche. Erano le 2,30 della notte. Giunta in un parcheggio di via Alberico da Rosciate, è stata avvicinata da un uomo su un’utilitaria bianca che le ha offerto insistentemente un passaggio. Al ripetuto rifiuto della ventiquattrenne, l’uomo è sceso dall’auto, l’ha bloccata contro il cofano di un’altra vettura parcheggiata e l’ha violentata. Soccorsa, è stata portata in ospedale dove i medici le hanno comunicato il suo stato interessante: la gravidanza era infatti allo stato iniziale e la giovane non ne era al corrente.