Bianca Dobroiu, la modella di Bologna positiva al coronavirus dopo 57 giorni

di redazione Blitz
Pubblicato il 23 Aprile 2020 17:11 | Ultimo aggiornamento: 23 Aprile 2020 17:11
Bianca Dobroiu, la modella di Bologna positiva al coronavirus dopo 57 giorni

Bianca Dobroiu, la modella di Bologna positiva al coronavirus dopo 57 giorni

BOLOGNA – “Non ho più sintomi dai primi di marzo, ma i medici mi hanno detto che sono ancora portatrice del virus e contagiosa”. A raccontarlo è Bianca Dobroiu, la modella 23enne di Bologna positiva al coronavirus da 57 giorni.

Dopo quasi due mesi e ben sei tamponi il risultato è sempre lo stesso: “Pienamente positiva”. In un’intervista all’emittente E’tv, la studentessa e modella spiega di essere stata dimessa il 6 marzo dall’ospedale Sant’Orsola, dove era stata ricoverata il 28 febbraio con la temperatura a 40,7.

Quando è tornata a casa era ormai senza febbre e convinta di essere vicina alla guarigione: “Ma non è stato così perché anche ai successivi tamponi sono risultata sempre positiva, tutti tranne il quarto che aveva dato un risultato incerto, poi il quinto e il sesto fatto il 16 aprile di cui ho avuto l’esito il 18.”

La 23enne ha detto di non essere spaventata da questa positività prolungata, anche perché non ha sintomi né soffre di altre patologie.

Ammette di considerarsi fortunata, “per non averlo preso in una forma peggiore”, e ringrazia i medici e il personale sanitario per quello che hanno fatto per lei e stanno facendo per gli altri malati.

Tra le tante cose che non vede l’ora di fare appena potrà uscire di casa: “Semplicemente una passeggiata di un’ora all’aria aperta”.

Al Sant’Orsola intanto la tengono “sotto costante monitoraggio”. “A quanto ci risulta, nessun altro in Italia è rimasto positivo ai tamponi così a lungo – spiegano i medici – Usualmente la positività non supera le quattro settimane”.

Lei al Corriere dice di farsi forza: “Mia mamma è in casa con me, stiamo ovviamente a distanza di sicurezza; in ogni caso è è risultata negativa a tre tamponi, e io dal 10 di marzo non ho più nulla: colpi di tosse azzerati, niente febbre”.

“Mi sono pure allenata –aggiunge – e fisicamente sto benissimo. Già dieci giorni fa mi sembrava essere in un delirio, risultavo sana al 100%, visitata in ospedale ma ancora positiva al Covid. Oggi non so più cosa pensare”.

Le sue speranze ora sono tutte nei nuovi test sierologici. “Insisterò per farlo, perché se quello risulterà negativo allora si faranno due domande”.

“Ormai non accendo più la tv, non voglio sentire più nulla – conclude sconfortata – Spero di togliermi presto questo pensiero”.(Fonte: Ansa, Corriere)