Biandronno, in Chiesa arriva l’acquasantiera digitale per evitare i contatti

di Redazione Blitz
Pubblicato il 6 Novembre 2020 16:34 | Ultimo aggiornamento: 6 Novembre 2020 16:34
Biandronno, in Chiesa arriva l’acquasantiera digitale per evitare i contatti

Biandronno, in Chiesa arriva l’acquasantiera digitale per evitare i contatti (foto d’archivio Ansa)

A Biandronno, in provincia di Varese, arriva l’acquasantiera digitale per evitare i contatti tra i fedeli.

Nella Chiesa di San Lorenzo di Biandronno, in provincia di Varese, è stato installato “Michael”.

Che cos’è? “Michael” è un dispositivo che rilascia gel benedetto dal parroco dopo aver rilevato la temperatura dei fedeli. 

Un modo originale, questo sperimentato a Varese, per evitare i contatti tra i fedeli e quindi il diffondersi del coronavirus soprattutto tra i più anziani della comunità.

Basterà? Ovviamente no. Ovviamente non basta un dispositivo.

Ma sicuramente l’idea, molto originale, servirà magari a fermare qualche contagio nella comunità locale.

A raccontare la storia è Varese News.

“Il dispositivo – si legge – ispirato all’omonimo arcangelo che secondo la tradizione cristiana nel 590 avrebbe fermato la peste a Roma, è in grado di rilevare la temperatura de fedeli poi per poi rilasciare un gel spray (con percentuale di alcol al 70%), precedentemente benedetto dal parroco“.

“Nessuno ha intenzione di sostituire il millenario rito dell’acquasanta con un’apparecchiatura digitale – spiegano i realizzatori di “Michael” in un video girato proprio nel paese sul lago di Varese -.

Ma intanto che ci sarà il covid e la pandemia sarà presente, questa sarà un’ottima soluzione per mantenere viva quest’importante tradizione religiosa”. (Fonti: Varese News, YouTube).