Biciclette nella fontana della Chiesa Nuova: ennesimo sfregio alla Roma storica VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 16 aprile 2018 14:02 | Ultimo aggiornamento: 16 aprile 2018 14:02
bicicliette piazza chiesa nuova

Biciclette gettate nella Chiesa Nuova (foto dal video di Leggo)

ROMA – Piazza della Chiesa Nuova è una dei tantissimi luoghi storici presenti nel centro di Roma.

Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android. Scaricatela qui

Tutte le notizie di Ladyblitz in questa App per Android. Scaricatela qui

La piazza è contornata dalla bellissima Fontana della Terrina. Nella notte tra sabato e domenica, alle 3.10 circa, un gruppetto di tre ragazzi decide di sedersi ai bordi della vasca per chiacchierare. I tre ora rischiano una denuncia penale e una multa di oltre 5000 euro per aver preso una piccola bicicletta che è stata poi scagliata dentro la vasca, per poi entrare ad andarla a riprendere.

Leggo pubblica in esclusiva il video e scrive che si è trattato di

“Cinque minuti di follia, in cui tre giovani prendono possesso della fontana, progettata da Giacomo della  Porta nel 1590 e destinata a piazza Campo de’ Fiori dove rimase fino al 1899. Poi venne spostata, lasciando il posto alla statua di Giordano Bruno, e custodita negli uffici comunali dove rimase fino al 1924 quando venne collocata in piazza della Chiesa Nuova. Ad impreziosire una piazza ogni giorno affollatissima, nel quartiere Parione, e lambita da migliaia di auto su Corso Vittorio Emanuele II. Ed è proprio da lì che i residenti, esasperati, hanno deciso di girare il video a testimonianza di quanto accaduto. E di quanto accade ogni fine settimana, se non ogni sera. ‘Non ne possiamo più – denunciano – la zona è fuori controllo. Ormai non si tratta più di movida molesta ma di veri e propri raid vandalici. Tra schiamazzi notturni e assalti alla piazza”‘(…).

Lo scorso 4 aprile,  il parroco della Chiesa Nuova che sorge accanto alla fontana aveva denunciato il furto della famosa opera del Sacro Cuore dell’artista settecentesco Pompeo Batoni, poi successivamente ritrovata. Come fa notare anche Leggo, si tratta insomma dell’ennesimo sfregio al cuore di Roma.