Marocchino minaccia giovani con mannaia. Preso da carabinieri

di Redazione Blitz
Pubblicato il 24 Settembre 2015 16:23 | Ultimo aggiornamento: 24 Settembre 2015 16:26
Biella, minaccia giovani con mannaia. Preso dai carabinieri

Foto Archivio

BIELLA – Brandiva una mannaia e minacciava un gruppo di ragazzini, tutti minorenni. Attimi di terrore, mercoledì sera a Biella. Attorno alle 21, infatti, un marocchino con diversi precedenti penali ha dato in escandescenze minacciando i ragazzini con la mannaia.

I giovani sono stati salvati, come riporta il sito Biellanews, grazie all’intervento dei carabinieri a loro volta avvisati da un testimone dell’aggressione che ha suonato il clacson. Il marocchino è stato fermato. Riporta Biellanews

I minori stavano aspettando un amico, quando un marocchino, di 23 anni, residente in Valle Elvo, pluripregiudicato, si è avvicinato. Di colpo, ha preso la mannaia dallo zaino, l’ha avvolta nella giacca e poi l’ha rivolta contro i giovani, terrorizzandoli. Proprio in quell’istante è arrivato il loro amico, che li ha fatti salire in auto. Vista una pattuglia dell’Arma sopraggiungere, l’autista ha iniziato a suonare il clacson, attirando l’attenzione dei militari. Saputo cosa era accaduto, questi si sono subito messi alla ricerca del nord africano, rintracciato poco distante. La mannaia era tornata nello zaino.