Bimbo di 4 anni con mano nel tritacarne, salvato l’arto dopo lungo intervento

Pubblicato il 9 Giugno 2010 11:48 | Ultimo aggiornamento: 9 Giugno 2010 12:01

I genitori del piccolo di 4 anni rimasto con una mano incastrata in un tritacarne possono tirare un sospiro di sollievo. Migliorano infatti le condizione di L.M. e l’intervento chirurgico a cui è stato sottoposto nella notte all’ospedale Regina Margherita di Torino è riuscito a salvare l’arto.

Solo il pronto intervento dei famigliari, dei vigili del fuoco, dei carabinieri e dei medici dell’ospedale ha permesso di evitare una tragedia. Dopo essere stato trasportato al Regina Margherita, con ancora l’apparecchio attaccato alla mano, è toccato ai vigili del fuoco smontare il tritacarne, in base alle indicazioni di un tecnico che i carabinieri hanno rintracciato nell’astigiano e portato in ospedale con una staffetta di gazzelle.

Poi il lungo intervento, che è durato tutta la notte, a cui ha partecipato anche l’equipe dei chirurghi vascolari della mano dell’ospedale Cto di Torino.  L’incidente si era verificato ieri sera, nella cucina di un rifugio di montagna a Fenestrelle, località montuosa in provincia di Torino.