Bimbo Cittadella, il precedente dell’avvocato: “Con la polizia fai i capricci”

Pubblicato il 16 Ottobre 2012 11:31 | Ultimo aggiornamento: 16 Ottobre 2012 11:31
Andrea Coffari

ROMA – L’avvocato Andrea Coffari, che assiste la madre di Leonardo, il bambino di Cittadella trascinato via dalla polizia, nel 2011 disse: “Quando la polizia ti viene a prendere fai tanti capricci. Come fai i capricci per le figurine”. Come riporta Libero, l’avvocato ha dato queste indicazioni a un altro bambino per una situazione analoga a quella di Cittadella.

In un audio trasmesso a “La Fine del Mondo”, la trasmissione radio condotta da Selvaggia Lucarelli su M2o, Coffari, al teatro comunale di Sant’Orense, il 12 marzo 2011, spiega di aver imbeccato un minore conteso, di averlo “indirizzato” nei comportamenti, e aggiunge di avergli spiegato cosa dovesse fare per “dimostrare” la volontà di voler stare con un genitore piuttosto che con l’altro.

Coffari narra la vicenda di un bambino, Matteo, per molti versi simile a quella di Padova, e di quello che suggerì al piccolo di dire in presenza dei poliziotti che si sarebbero presentati per affidarlo al padre, come aveva stabilito un provvedimento giudiziario: “Se tu hai detto che non ci vuoi andare, devi farglielo capire. Fai i capricci, come li fai per le figurine”. E i capricci li fece, “con forza, con violenza. Minacciò di buttarsi giù dalle scale. E nessuno venne a prendere questo bambino”.