San Giovanni Valdarno. Gioca in stazione, grave bimbo folgorato dall’elettricità

Pubblicato il 1 agosto 2012 22:45 | Ultimo aggiornamento: 1 agosto 2012 22:53
Trenitalia

(LaPresse)

SAN GIOVANNI VALDARNO (AREZZO) – Giocava sul vagone cisterna di un treno ed è rimasto folgorato da una scarica elettrica ad alta tensione. E’ accaduto ad un bambino di 12 anni nella stazione ferroviaria di San Giovanni Valdarno, in provincia di Arezzo. Il bambino, che era con il fratello, è stato soccorso e trasferito all’ospedale pediatrico Meyer di Firenze in elicottero, dove è in condizioni molto gravi.

Il bambino ed il fratello di 14 anni giocavano in un’area della stazione in cui l’accesso è vietato, quando il dodicenne è rimasto folgorato. La scarica elettrica gli ha attraversato il corpo dalla testa per poi scaricarsi dalla mano sinistra.

La scossa elettrica lo ha scaraventato a terra, ad alcuni metri, facendogli battere la testa sulla piattaforma accanto al binario. Il fratello l’ha subito soccorso, tamponandogli una ferita alla testa, mentre nel frattempo i viaggiatori che stavano aspettando i treni sulla banchina hanno dato l’allarme al 118.