Bimbo solo dopo il delitto E il maresciallo lo adotta

Pubblicato il 11 luglio 2010 12:00 | Ultimo aggiornamento: 11 luglio 2010 12:00

«Sono contentissimo come una belva», ride Giuseppe, 12 anni, capelli neri e occhi verdi, divorando con gusto la sua prima insalata di polpi della vita, in faccia al mare azzurro di Molfetta, mentre il maresciallo Giuseppe Francioso gli accarezza il viso con la mano. «Ma sei sicuro che non tornano a riprendermi?», chiede il bambino con aria preoccupata. «Stai tranquillo Giuseppe, stavolta resti con me», gli giura il maresciallo, 59 anni, comandante della stazione di San Ferdinando di Puglia, che dall’ 8 luglio, grazie all’ ordinanza firmata dal presidente del Tribunale dei Minori di Bari, Annarosa De Palo, è diventato suo padre affidatario. E’ stata una lunga battaglia, ma alla fine ha vinto lui: «Mi hanno chiesto perfino il certificato dei carichi pendenti…- sospira felice il militare – Ma non ho vinto io, ha vinto Giuseppe». Quanto l’ ha voluto questo ragazzino, il maresciallo Francioso, che in paese chiamano tutti «Montalbano» perché è pelato come il famoso commissario televisivo. Sono anni che lo difende dalle intemperie della vita. La prima volta lo avvistò…

Leggi l’articolo originale