Cilavegna, bimbo di 13 mesi ustionato gravemente con pentola di acqua bollente

di Redazione Blitz
Pubblicato il 27 Aprile 2020 10:57 | Ultimo aggiornamento: 27 Aprile 2020 10:57
Bimbo ustionato in casa a Cilavegna: rovesciata pentola acqua bollente

Bimbo ustionato in casa a Cilavegna: soccorso con l’elicottero del 118 (Foto archivio ANSA)

PAVIA – Un bimbo di 13 mesi si è gravemente ustionato rovesciandosi addosso una pentola piena di acqua bollente.

L’incidente domestico è avvenuto la sera di domenica 26 aprile nella casa del bimbo a Cilavegna, in provincia di Pavia.

I primi a intervenire per gestire il grave incidente sono stati i volontari della Croce Rossa, che hanno subito notato le gravi ustioni riportate.

Sul posto è quindi intervenuto l’elicottero del 118, che è atterrato nelle campagne del paese e ha preso a bordo il piccolo.

Il bambino di 13 mesi è stato trasportato d’urgenza all’ospedale Niguarda di Milano, dove c’è un centro grandi ustionati.

Sul luogo dell’incidente sono intervenuti anche i carabinieri, per ricostruire la dinamica dell’incidente.

Lo scorso 22 gennaio un incidente simile era avvenuto a Montesilvano, in provincia di Pescara.

In quell’occasione, un bimbo di 16 mesi era rimasto ustionato dopo essersi rovesciato addosso anche lui una pentola di acqua bollente.

Al momento dell’incidente, il piccolo era in casa con la madre, che ha lanciato l’allarme.

Il bambino era stato prima stabilizzato al pronto soccorso di Pescara e poi trasferito al reparto grandi ustioni del policlinico Gemelli di Roma.

Il bimbo di Montesilvano aveva riportato ustioni sul 25% del corpo, tra cui braccia, addome, mento e collo. (Fonti: ANSA, AGI)