Birre Glutenberg ritirate: più alcol di quanto indicato sull’etichetta

di redazione Blitz
Pubblicato il 31 luglio 2018 12:15 | Ultimo aggiornamento: 31 luglio 2018 12:15
Birre Glutenberg ritirate: più alcol di quanto indicato sull'etichetta

Birre Glutenberg ritirate: più alcol di quanto indicato sull’etichetta (Foto Ansa)

ROMA – Il contenuto alcolico non corrisponde a quello indicato sull’etichetta: maxi-ritiro di birre Glutenberg. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] Ad essere interessate al richiamo sono le lattine del lotto 24606298 con data di scadenza 29 marzo 2019.

Il livello di alcol indicato sulla confezione è 0,1%, ma la vera gradazione alcolica della birra è di 3,4%. Le lattine sono state così richiamate e quasi integralmente recuperate, e i rivenditori sono stati contattati per rimuovere dai loro scaffali le birre. I consumatori che hanno acquistato il prodotto possono riportarlo al rivenditore o contattare l’azienda produttrice per rimborsi.

David Cayer, l’amministratore delegato della Glutenberg, ha sottolineato: “Noi non scendiamo a compromessi sui prodotti che offriamo ai nostri consumatori. Abbiamo deciso di procedere con questo ritiro volontario perché è importante per noi che i consumatori abbiano certezze quando acquistano i nostri prodotti, potendosi sempre fidare del fatto che stanno acquistando il prodotto effettivamente scelto”.

Vincitrice di cinque premi World Beer Cup e di ventuno premi ai Canadian Brewing Awards, Glutenberg è conosciuta come la migliore birra senza glutine al mondo. E’ stata fondata nel 2011 grazie alla collaborazione tra Cayer e Julien Niquet, intollerante al glutine.

I due hanno raccolto i fondi per poter mettere a punto la nuova birra, hanno reclutato il birraio Gabriel Charbonneau e dopo due mesi di prove hanno realizzato la prima birra senza glutine.